Campania // Vesuvio

Le Lune del Vesuvio

+10 Anni di Storia

5 Ettari di Vigne

1 Premio Vinto

10 Prodotti

Perchè in Whynery.com

Persi tra il rumore delle onde del mare ed il silenzio della terra nera del Vesuvio, nel cuore del vulcano, abbiamo trovato questa azienda vitivinicola che sorprende il proprio visitatore con un insieme di musiche differenti: i versi degli animali della fattoria didattica, la batteria di pentole del ristorante a km 0 ed il silenzio del riposo del vino.

Il clangore delle leggende, aleggia nell’aria di questa azienda, grazie al Lacryma Cristi, vino conosciuto da tempi immemori, che riporta la mente agli sfarzi degli antichi romani.

Consiglio dell’esperto

La vorremmo consigliare a chi ha voglia di sentire il sapore del mare addosso unito al calore del vulcano, che possono proiettarci immediatamente su una spiaggia assolata.

La Cantina

In una cornice che coniuga attentamente l’ambiente di pura ed immacolata montagna, circondata dalle perle del mare dell’isola di Capri e delle costiere di Sorrento ed Amalfi, Andrea e Salvatore Forno conservano intatta la tradizione vitivinicola campana.

Dal 1940 portano avanti la mission di fare impresa valorizzando il proprio territorio ed i grandi prodotti che la terra dona, senza mai perdere di vista le proprie origini.

Premi

The wine Hunter

Le Lune del Vesuvio - Winery 4.22 min.
Play

Unicità: coltivazione a piede franco

Dal V secolo D.C. vengono coltivati vigneti sul Vesuvio grazie ai Greci, nella sua terra ricca di micronutrienti e mineralità. La Famiglia Forno coltiva vigneti a piede franco senza innesto di radice americana fino a 400 m s.l.m., i quali affondando le radici nel terreno lavico, scuro e poroso.

Valori aggiunti

Le radici contadine della famiglia rimangono forti ed ancorate nella terra nera, senza tralasciare quella nota di tecnologia utilizzata in cantina, per dare il massimo valore all’uva autoctona utilizzata per la produzione non solo di vino, ma anche di splendide tradizioni culinarie campane.

I Prodotti

In una cornice che coniuga attentamente l’ambiente di pura ed immacolata montagna, circondata dalle perle del mare dell’isola di Capri e delle costiere di Sorrento ed Amalfi, Andrea e Salvatore Forno conservano intatta la tradizione vitivinicola campana.

  • Chiar di Luna Spumante Extra Dry

    La mineralità del terreno vulcanico permette la produzione di spumanti freschi, acidi e dai profumi eleganti ma decisi. L’anticipo vendemmiale a fine agosto permette di avere un’alta acidità. La raccolta manuale è seguita da una criomacerazione, proseguendo poi la fermentazione in acciaio per 12 giorni. La rifermentazione avviene in autoclave ed ha una durata di 4 mesi, seguito da un riposo in bottiglia di 60 giorni.

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

  • Cratere Lacryma Christi del Vesuvio DOC

    Cratere racchiude in se tutta la potenza del Vesuvio, ed è raccolto a mano a fine Ottobre dal terreno vulcanico. Le uve vengono diraspate prima di essere poste nei fermentini, dove proseguono la fermentazione a temperatura controllata di 24°C per 15 giorni. L’affinamento avviene in botti, finchè non viene considerato pronto per l’imbottigliamento.

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

  • Donna Carolina Pompeiano Bianco IGT

    Il nome deriva da Maria Carolina d’Asburgo che sposò il re di Napoli: donna di forza e nobiltà, ricorda il gusto intenso e i profumi raffinati del Coda di Volpe. Dal terreno vulcanico viene raccolta l’uva a mano in cassetta da 12 kg, ricoperte di ghiaccio secco per mantenere la temperatura bassa per evitare fermentazioni spontanee. Dopo la pigiadiraspatura viene effettuata una pressatura soffice. Il mosto viene poi messo in fermentini di acciaio a 12 °C, dove viene fatto fermentare per 10 giorni. L’affinamento avviene in serbatoi di acciaio.

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

  • Gragnano Penisola Sorrentina DOC

    Vino dalla spiccata personalità frizzante da consumare freddo. La raccolta manuale avviene in Ottobre in appezzamenti collinari posti a 400m s.l.m.. Le uve vengono diraspate prima di essere poste nei fermentini, dove proseguono la fermentazione a temperatura controllata di 24°C per 10 giorni. L’affinamento avviene in serbatoi di acciaio.

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

  • Janesta Lacryma Christi del Vesuvio Bianco DOC

    La “Janesta”, antico nome della ginestra, è una pianta molto resistente alle intemperie che cresce sul Vesuvio di colore giallo acceso, che ricorda le intense sfumature di questo vino. Verso la fine di settembre vengono raccolte a mano le uve in cassette da 12 kg e vengono ricoperte di ghiaccio secco per mantenere la temperatura bassa, evitando fermentazioni spontanee. Dopo la pigiadiraspatura viene effettuata una pressatura soffice; il mosto viene poi messo in fermentini di acciaio a 12 °C, dove viene fatto fermentare per 10 giorni. L’affinamento avviene in serbatoi di acciaio.

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

  • Luna Rossa Aglianico della Campania IGT

    I riflessi della lava che scende dalle pendici del vulcano hanno ispirato questo vino. La raccolta manuale avviene in Ottobre, da vigneti presenti nel territorio napoletano. Le uve vengono diraspate prima di essere poste nei fermentini, dove proseguono la fermentazione a temperatura controllata di 24°C per 10 giorni. L’affinamento avviene in serbatoi di acciaio.

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

  • Luna Turchese Falanghina della Campania IGT

    La luna che si adagia sul Vesuvio sulle sue acque turchesi ha dato l’ispirazione a questa bottiglia. Dal terreno vulcanico viene raccolta l’uva a mano in cassetta da 12 kg e ricoperte di ghiaccio secco per mantenere la temperatura bassa, evitando fermentazioni spontanee. Dopo la pigiadiraspatura viene effettuata una pressatura soffice, dopodichè il mosto viene messo in fermentini di acciaio a 12 °C dove viene fatto fermentare per 10 giorni. L’affinamento avviene in serbatoi di acciaio.

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

  • Muscari Lacryma Christi del Vesuvio DOC

    Il nome proviene da una pianta tipica del vesuviano, caratterizzata da fiori viola intensi. La raccolta manuale avviene in Ottobre. Le uve vengono diraspate prima di essere poste nei fermentini, dove proseguono la fermentazione a temperatura controllata di 24°C per 10 giorni. L’affinamento avviene in serbatoi di acciaio.

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

  • O’ Cuognolo Pompeiano Rosso IGT

    Il Piedirosso è un vitigno autoctono campano, allevato in questa azienda sulle pendici del Vesuvio. La raccolta manuale avviene in Ottobre. Le uve vengono diraspate prima di essere poste nei fermentini, dove proseguono la fermentazione a temperatura controllata di 24°C per 10 giorni. L’affinamento avviene in serbatoi di acciaio.

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

  • Vigna Rosa Lacryma Christi Rosato DOC

    Un rosato che racchiude in se tutti i colori autunnali del paesaggio vesuviano. Dal terreno vulcanico viene raccolta l’uva a mano in cassetta da 12 kg, ricoperte di ghiaccio secco per mantenere la temperatura bassa, evitando fermentazioni spontanee. Dopo la pigiadiraspatura viene effettuata una macerazione in pressa di un paio di ore, seguita da una pressatura soffice; il mosto viene messo in fermentini di acciaio a 12 °C dove viene fatto fermentare per 10 giorni. L’affinamento avviene in serbatoi di acciaio.

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

Articoli sul Produttore

The Whynery Journal è il Magazine ufficiale che nasce dalla voglia del Team di dare voce ai diversi Territori Italiani per alimentare il Turismo nelle sue nuove applicazioni, tra cui il turismo di prossimità e quello esperienziale. Qui puoi trovare gli articoli creati da The Whynery Journal o estrapolati da altre testate che raccontano questo territorio e i suoi interpreti.

Uno spettacolo quando Maestrie, Territorio e Tradizione popolare si fondono.. un nuovo appuntamento enogastronomico che diventerà presto un evento fisso di rilevanza nazionale per gli addetti ai lavori.

06 Ottobre 2021 – Vari

Pubblicato da Redazione

La rivincita commerciale di una categoria che sta conquistando il mercato è analizzata da Giorgia. Goditi l'articolo facendoti accompagnare nel mondo dei vini rosati.

20 Luglio 2021 – Superwine

Pubblicato da Giorgia Dal Soglio

Gastronomia e territorio, che meraviglia! Noi a queste prelibatezze degli Chef abbiamo scelto di abbinare un'altra eccellenza territoriale, i vini di Lune del Vesuvio.. tu invece a quale dei nostri vini abbineresti questa ricetta?

23 Giugno 2021 – I Maestri Raccontano

Pubblicato da Fabio Di Pietro

I vulcani come fonte di vita. Ispiratori di miti e fautori di grandi terreni. Quattro territori e quattro aziende che hanno saputo curare questi suoli per dar vita a grandi vini territoriali.

20 Maggio 2021 – Superwine

Pubblicato da Giorgia Dal Soglio

Il Prof con il suo Genius Loci ci porta in mezzo agli uliveti, quasi in modo peripatetico, per capire il valore gastrosofico del nostro Olio Evo: uno dei grandi tesori della nostra cultura enogastronomica e sociale. Vai Prof!

19 Febbraio 2021 – Genius Loci

Pubblicato da Alex Revelli Sorini

Come sempre Alessia ci conduce in un un viaggio fatto di persone ancor prima che di prodotti: un modo per conoscere attitudini e territori e propria la sensorialità. La sensorialità è proposta come filo conduttore all'intervistato per raccontare e raccontarsi.

10 Febbraio 2021 – Viaggi Sensoriali

Pubblicato da Alessia Grola

La cottura inversa come strumento fondamentale per la gestione di carni impegnative in cottura: guarda il video dello Chef!

27 Gennaio 2021 – Cooking Forward

Pubblicato da Daniele Riccardi

La responsaibilità di cambiare è nelle nostre mani: con un riferimento d'eccezione Riva Zamero ci porta, come al solito, a cogliere quello che di bello c'è attorno o dentro di noi: che questo pensiero sia rivolto ad una persona, ad un azienda o ad un territorio, l'importante è vivere con responsabilità questa consapevolezza.

18 Gennaio 2021 – Gems

Pubblicato da Riva Zamero

Il connubio fra filosofia e viticultura è stretto e riguarda da vicino la storia dell'umanità: con questi aspetti Giorgia ha lo strumento per far conoscere nuovi "Super" canoni di beva che non considerano le mode e che rivalorizzano vitigni e vini di cui siamo meno consapevoli.

18 Novembre 2020 – Superwine

Pubblicato da Giorgia Dal Soglio

Migliora la tua identità gustativa

Continua ad affinare la tua identità gustativa completando il tuo profilo sensoriale.