Lombardia // Franciacorta

Bonfadini

+65 Anni di Storia

10 Ettari di Vigne

3 Premi Vinti

6 Prodotti

Perchè in Whynery.com

La Franciacorta è una delle zone spumantistiche italiane più importanti a livello internazionale e l’azienda Bonfadini ne è una grande interprete del territorio. Capitanata da Francesca, che non segue le mode ma produce soprattutto vini che reinterpretano il “suo” territorio secondo la “sua” visione: secchi armoniosi e pieni di vita.

Consiglio dell’esperto

Le bollicine in cantina non possono mai mancare, per festeggiamenti o anche solo per una serata un pò più spumeggiante: con la cantina Bonfadini si può fare un viaggio armonico in una modernità di gusti e profumi radicati nella tradizione.

La Cantina

L’azienda Agricola Bonfadini nasce nel 1956 con il nonno Giovanni, da sempre coltivatore diretto in Franciacorta.

Graziano, uno dei suoi 7 figli, ha ereditato l’amore per la terra ed il desiderio di creare qualcosa di speciale con l’uva che da sempre coltivavano. Così nel 1993 rilevò l’azienda del padre e continuò a coltivare i vigneti vendendo l’uva alle grandi aziende della Franciacorta. Nel 2007 la figlia Francesca entra azienda e, volendo onorare il lavoro che sia il nonno che il padre avevano fatto fino ad allora, decise di iniziare a vinificare le proprie uve: nasce così nel 2010 il primo Franciacorta DOCG Bonfadini, il Nobilium Brut.

Quest’ultimo fu un vino che da subito riscontrò grande successo, ma che da solo non bastava. L’attenzione di Francesca per i minimi dettagli sulla qualità del prodotto e per gli aspetti estetici del packaging hanno fatto sì che dalle 5000 bottiglie del primo anno l’azienda fosse in continua crescita e nel 2015 arrivò a produrne 50.000 unità, suddivise in 4 tipologie e tutte realizzate con metodo classico.

Dal 2013, con l’enologo Gianni Gasperi, l’azienda è riuscita ad affermare una propria identità ed i vini hanno ricevuto molti riconoscimenti oltre che un importante riscontro a livello commerciale in Italia ed all’estero.

Premi

Gambero Rosso

The wine Hunter

Vini buoni d’Italia

Bonfardini Franciacorta - Since 2007 3:07 min.
Play

Unicità: produzione a impatto zero

L’azienda Bonfadini, riconosce da sempre l’importanza della materia prima e, per mantenere la qualità di tutti i 10 ettari che concorrono alla produzione, lavora ogni parcella dividendola in porzioni più piccole per andare ad ottenere le più alte caratteristiche gustative dell’uva e di benessere della pianta. Prima di ogni vendemmia vengono infatti selezionati pochi grappoli per pianta e solo i migliori diventeranno la sinfonia del Franciacorta.

Valori aggiunti

L’ospitalità è uno dei loro punti forti, con un punto vendita di squisito arredamento che lascia spaziare la vista sui tini in acciaio e le pupitre piene di bottiglie in evoluzione. Ogni anno, durante i primi weekend di settembre, vengono organizzate giornate dove si può visitare la cantina e degustare i vini, nel luogo in cui questi gioelli nascono.

I Prodotti

In cantina, possiamo contare sul patrimonio intangibile dell’esperienza e su tecnologie d’eccellenza che permettono la massima valorizzazione delle uve.

  • Aurora Franciacorta Millesimato Rosé DOCG

    Una delle punte di diamante dell’azienda, porta il nome della figlia di Francesca. Il Pinot Nero segue una macerazione di almeno 10 ore, dove rilascia tutta la sua carica di colore, mentre lo Chardonnay viene pressato direttamente. Entrambi subiscono una fermentazione in botti di acciaio a temperatura controllata, dove poi affinano per 7 mesi. La presa di spuma in bottiglia dura minimo 40 mesi a contatto coi lieviti. Nella liquer troviamo Pinot Nero invecchiato in barriques.

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

  • Carpe Diem Franciacorta Saten DOCG

    La denominazione Satèn è una dicitura esclusiva dal 1996 della Franciacorta che va ad indicare un vino con una bolla fine ed elegante. La vendemmia avviene esclusivamente a mano, seguita da una pressatura soffice per preservarne tutti gli aromi. Una parte dello Chardonnay viene fermentato ed affinato in tini di acciaio per 7 mesi, la restante parte fermenta ed affina, per lo stesso periodo di tempo, in barriques di rovere francese. La presa di spuma in bottiglia ha una durata minima di 24 mesi sui lieviti prima dellla sboccatura. La “liquer d’exspedition” è composta da vino chardonnay base invecchiato in barriques.

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

  • Nobilium Franciacorta Brut DOCG

    Da prassi, il brut deve avere massimo 12 g/l di zuccheri, ma Bonfadini per scelta rimane molto sotto questa soglia, con un brut secco e pieno di vigore. La vendemmia avviene esclusivamente a mano, seguita da una pressatura soffice per preservarne tutti gli aromi. Il Pinot Nero viene vinificato in bianco e fatto fermentare a temperatura controllata nei tini di acciaio. Una parte dello Chardonnay viene fermentato ed affinato in tini di acciaio per 7 mesi, la restante parte fermenta ed affina, per lo stesso periodo di tempo, in barriques di rovere francese. Dopo l’assemblaggio dei vini base, la presa di spuma in bottiglia ha una durata minima di 24 mesi sui lieviti prima dellla sboccatura. La “liquer d’exspedition” è composta da vino Chardonnay base invecchiato in barriques.

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

  • Opera Franciacorta Rosé DOCG

    Un vero e proprio blend del territorio: il pinot nero segue una macerazione di almeno 10 ore, dove rilascia tutta la sua carica di colore, mentre lo Chardonnay viene pressato direttamente. Entrambi subiscono una fermentazione in botti di acciaio a temperatura controllata, dove poi affinano per 7 mesi. La presa di spuma in bottiglia dura 24 mesi a contatto coi lieviti. Nella liquer troviamo Chardonnay invecchiato in barriques. 

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

  • Veritas Franciacorta Nature DOCG

    Le uve per la produzione del Nature provengono solo dal vigneto di S.Afra, nelle vicinanze della cantina. I grappoli raccolti a mano vengono pressati sofficemente, per poi essere fermentati a temperatura controllata in tini di acciaio, dove il vino rimarrà successivamente in affinamento per 7 mesi. La presa di spuma in bottiglia ha una durata di 36 mesi, in contatto coi lieviti. La grande struttura dello spumante dopo la sboccatura rende non necessario l’apporto di zucchero nella liquer, che è composta solo da vino Chardonnay base, invecchiato in barriques.

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

  • Victus Franciacorta Millesimato Nature DOCG

    Solo i grappoli migliori concorrono alla composizione di una delle punte di diamante dell’azienda. La vendemmia manuale precede la pressatura soffice delle uve. La fermentazione avviene nei tini d’acciaio a temperatura controllata, seguita da un affinamento nelle stesse per 7 mesi. Una parte dello Chardonnay viene affinato in barriques. La rifermentazione in bottiglia, con la presenza di lieviti, ha una durata minima di 30 mesi. La liquer è composta da Chardonnay e Pinot Nero invecchiato in barriques.

    84%

    Compatibile con il tuo profilo

    Risultato ottenuto dal test di profilazione sensoriale

Articoli sul Produttore

The Whynery Journal è il Magazine ufficiale che nasce dalla voglia del Team di dare voce ai diversi Territori Italiani per alimentare il Turismo nelle sue nuove applicazioni, tra cui il turismo di prossimità e quello esperienziale. Qui puoi trovare gli articoli creati da The Whynery Journal o estrapolati da altre testate che raccontano questo territorio e i suoi interpreti.

La Franciacorta: fra passato, presente e futuro. Fra le varie manovre anche un occhio alla sostenibilità come nuovo modello di business e sviluppo della qualità territoriale.

28 Maggio 2021 – Green Culture

Pubblicato da Verde Camilla Parmigiani

Da donna imprenditrice a donna imprenditrice: Alessia a quattrocchi sulle motivazioni e sulle energie che spingono a fare impresa.. anche attraverso l'aspetto sensoriale scatenato dai ricordi!

12 Maggio 2021 – Viaggi Sensoriali

Pubblicato da Alessia Grola

L'inizio di una nuova avventura e la presentazione di una nuova penna: il Prof Italo Ghiotti si aggrega alla redazione del Journal e con lui, con il suo stile romanzato, ci addentriamo nei miti e nelle leggende dei territori d'Italia che comporranno il suo nuovo libro.

Pubblicato da Prof. Italo Ghiotti

La cottura inversa come strumento fondamentale per la gestione di carni impegnative in cottura: guarda il video dello Chef!

27 Gennaio 2021 – Cooking Forward

Pubblicato da Daniele Riccardi

La responsaibilità di cambiare è nelle nostre mani: con un riferimento d'eccezione Riva Zamero ci porta, come al solito, a cogliere quello che di bello c'è attorno o dentro di noi: che questo pensiero sia rivolto ad una persona, ad un azienda o ad un territorio, l'importante è vivere con responsabilità questa consapevolezza.

18 Gennaio 2021 – Gems

Pubblicato da Riva Zamero

Il nostro Ste ha trovato il primo WOW da raccontarci: un museo in cui le percezioni sono invertite e non ordinarie! Finalmente opere d'arte da "toccare" per entrare ancora di più a contatto con l'arte che ci circonda..

27 Novembre 2020 – Abilità al Quadrato

Pubblicato da Stefano Pietta

Il connubio fra filosofia e viticultura è stretto e riguarda da vicino la storia dell'umanità: con questi aspetti Giorgia ha lo strumento per far conoscere nuovi "Super" canoni di beva che non considerano le mode e che rivalorizzano vitigni e vini di cui siamo meno consapevoli.

18 Novembre 2020 – Superwine

Pubblicato da Giorgia Dal Soglio

Migliora la tua identità gustativa

Continua ad affinare la tua identità gustativa completando il tuo profilo sensoriale.